Salutate la capolista: 3-2 in casa dello Sterpeti alla prima di campionato.

Dopo un paio di amichevoli pre-campionato poco esaltanti, in cui fra l’altro il Ca’ Gallo aveva perso 3-0 proprio con lo Sterpeti ecco gli Amatori che non ti aspetti. Andiamo in vantaggio con due calci di fermo: il destro di Ceniccola non è potentissimo, ma la traiettoria è a scendere sull’incrocio e comunque perfetta. Il sinistro di De Luca… è semplicemente diretto in porta, e basta un tentativo di colpo di testa di Tiberi a trarre in inganno il portiere avversario per portarci nella terra promessa. A questo punto però ci mancava un piano A per gestire la situazione: noi siamo esperti solo di piani B. Fortunatamente però il problema inverso sembra colpire lo Sterpeti.

Il Ca’ Gallo nel dubbio continua a fare la partita, ma a questo punto è l’arbitro che decide di fermare con un fuorigioco inesistente un Ceniccola diretto in porta. A sconvolgere il quadro tattico della gara è un problema muscolare di Pratelli, che resiste stoicamente fino a quando mister Quadrelli è costretto al cambio. Solo che spostando a centrocampo il capitano Mainardi per far debuttare il difensore Pongetti sul finire del primo tempo arriva il gol dello Sterpeti: un bel tiro da fuori che si insacca alla sinistra del portiere, l’unica porzione dello specchio della porta che non era stata chiusa.

Si riparte nel secondo tempo con un rigore per lo Sterpeti: fallo in uscita del portiere Vitiello, altro debutto di giornata che si è distinto in precedenza per una parata di piede sul primo palo. Ma qualcuno in panchina è convinto che la partita comunque la si porterà a casa, perché come Bergomi si è accorto che “entriamo come vogliamo”. Marcolini infatti attacca continuamente la profondità, creando degli spazi in cui il trequartista Ceniccola e l’esterno destro Alessandrini sono devastanti.

Tutti danno comunque pieno contributo alla causa, anche i subentrati. Ceniccola ha l’occasione per chiuderla, ma la palla sembra non volere più entrare. Allora ci pensa Marcolini, che da numero 9 di razza la gira sul secondo palo. Brivido nel finale con lo Sterpeti che colpisce un palo, ma oggi è la nostra giornata.

Ci vediamo alla prossima partita, con una difesa che ancora deve trovare il suo assetto definitivo, un centrocampo stellare e un meraviglioso problema di abbondanza di soluzioni offensive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *