Risorgono gli Amatori Ca’ Gallo: 2-1 in casa del Tustaveda

La stagione degli Amatori Ca’ Gallo era iniziata con i migliori auspici. L’innesto di vari giocatori provenienti dallo Schieti e dalla seconda categoria tuttavia non ha portato subito i frutti sperati, e la prima fase del campionato è terminata con due partite senza reti (0-0 con gli Amici della VIS in casa e 1-0 con il Benfile in trasferta) che ricorderemo solo per le prodezze di Marco Ceccaroli detto Ciando in porta.

La seconda fase sarebbe dovuta iniziare con una partita in casa contro gli Amici della VIS, che a sorpresa però hanno ritirato la propria iscrizione al torneo. Quindi si inizia con il Tustaveda a Urbania, che ci aveva battuto nella prima fase.

Mister Nardini schiera la squadra con un 4-3-1-2:

Pagnello

Ceccaroli V. – Politi – Palazzi – Amadori (C)

Taini – Ceccaroli M. – Mainardi

Cangini

Garavalli – Federici

Due ritorni importanti quindi: quello di Pagnello dopo l’infortunio con gli amici della VIS e quello di Cangini, uno dei senatori della squadra, a tre mesi dall’operazione al menisco. La manovra degli Amatori è finalmente veloce e imprevedibile, perché a turno Garavalli e Federici vengono a prendere la palla sulla tre quarti, dove ricevono palla dal Ciando. Cangini a sua volta protegge palla favorendo gli inserimenti di Mainardi. Con 4 giocatori che si muovono tra le linee finalmente la squadra non è più costretta ad affidarsi al solo Taini.

Nel primo tempo ci sono tre nitide occasioni da rete. Su una punizione dalla destra battuta dal Ciando Amadori aggira la difesa per segnare di testa dal secondo palo, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Poi Federici sapientemente si disinteressa ad un lancio che viene raccolto da Garavalli, il quale davanti al portiere cerca l’assist per la corsa di Mainardi, che però si trova la palla sul sinistro: alto. Dalla stessa posizione defilata Federici, che invece è mancino, colpisce un palo clamoroso.

A questo punto il Tustaveda va in vantaggio sul finale del primo tempo, con un colpo di testa su calcio d’angolo. In situazioni del genere il Ca’ Gallo si è disunito, ma ieri sera i ragazzi di Nardini hanno deciso che le cose dovevano andare diversamente. Ad inizio secondo tempo arriva il pareggio: Mainardi da 35 metri fa un gol alla Insigne. Il Tustaveda comunque è estremamente pericoloso nei cambi di gioco e nelle ripartenze, e Politi (autore di una prestazione sontuosa) è costretto al fallo di mano e all’ammonizione. Pagnello ci tiene in partita deviando in angolo un pallonetto.

Tutta la squadra continua a spingere, e nel recupero arriva il gol vittoria grazie anche a due nuovi entrati. Zazzeroni a centrocampo respinge un rinvio di testa, Cappellini sulla trequarti stoppa di petto e senza aspettare di girarsi fornisce l’assist a Federici, il quale prosegue la sua corsa, vince un rimpallo e batte il portiere in uscita. Abbiamo anche un contributo audio:

La Coppa Amicizia inizia nel migliore dei modi, ma siamo appunto solo agli inizi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *